fbpx

Alla scoperta di Moa Casa: viaggio nelle novità dell’arredo

Scritto il Ottobre 29, 2017 da
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su whatsapp

La fiera è iniziata! Apre i battenti in modo soft la 43^ Mostra di Arredo: Moa Casa, ospitata anche quest’anno alla Fiera di Roma fino al 5 novembre, è la mostra leader del centro e sud Italia e noi siamo andati a scoprire le nuove tendenze già il primo giorno, alla ricerca di soluzioni di design innovative.

Una mera mostra commerciale, se la si volesse paragonare all’esposizione di mobili più comune e affollata che negli ultimi anni siamo un pò tutti abituati a frequentare a almeno una volta a settimana: l’Ikea!

Moa Casa è una Fiera con la “F maiuscola”, poco caotica, raffinata e, ovviamente, lussuosa.

Tra gli espositori infatti erano presenti le migliori aziende italiane specializzate nel settore, la cui qualità è stata valorizzata da un progetto espositivo con l’intento specifico di far incontrare industria e artigianato di alto livello e promuovere i marchi più significativi del Made in Italy. 

Le novità dell’arredamento e del design di quest’anno sono l’alternanza di linee e curve che tracciano un ambiente geometrico e moderno di grande impatto scenico, colori maturi, caldi e avvolgenti, molte tonalità tenui sulla scia del verde bottiglia, il bianco evergreen ed il nuovo colore di tendenza “Heart Wood” ovvero un rosa/grigio, tutti abbinati alle varie sfumature del legno.

Le proposte di arredamento che abbiamo visto negli eleganti stand distribuiti in 3 padiglioni, dalla camera da letto al giardino passando dalla zona living, sono abbinamenti di vari stili opposti: classico, moderno ed industriale in un unico ambiente per non avere mai la sensazione di entrare in una casa monotona!

Accostamenti originali, qualche tocco di ironia con oggetti animalier che diventano lampade, librerie o addirittura sedie.

Moa Casa 2017 presenta la tendenza della casa italiana dove a far da padrone non è più il “vecchio” salotto, ma conquista la sua individualità la zona giorno: dettagli di design dove l’armonia dell’insieme è data da un gioco di materiali contrastanti e di trasparenze.

Nella prima parte della fiera abbiamo avuto modo di ammirare le immense cucine che abbracciano la zona living fondendosi in un’unica stanza, incorniciate da lampade a soffitto, statiche o fluttuanti, con sottili fili in acciaio stile industriale che donano all’ambiente non troppa luminosità tale da creare un’atmosfera cangiante. I riflessi di luce zampillano anche qui dalle forme irregolari dei cristalli che ricordano bolle di sapone o riproducono clessidre in sospensione.

Tra i materiali più utilizzati torna in voga l’acciaio, oltre al legno in tutte le sue sfaccettature e che mantiene il suo ruolo dominante nella costruzione dei mobili di qualità.

Creatività anche nella zona notte, per adulti e bambini, con letti a scomparsa nel soffitto e luci a led in ogni dove: dietro la tv, dentro i cassetti, dentro l’armadio, sotto il letto sospeso o dietro la testata.

Ampio spazio alla zona giardino che si trasferisce addirittura in terrazza in dimensioni ridotte ma senza rinunciare ai confort: ed ecco che ci vengono presentati mini prati, piccoli orti, idromassaggi che all’occorrenza vengono richiusi con disinvoltura per trasformarsi in divani da lounge bar, o balconi che diventano soggiorni chiusi da vetrate fino a terra.

Ed infine nell’ultimo padiglione, nella zona più dinamica della fiera, abbiamo attraversato un percorso guidato tra professionisti del settore pronti a venderci le loro migliori idee come archetipo del buon gusto.

Ma qualsiasi sia la moda del momento… “La tua casa dovrebbe raccontare la storia di chi tu sei, ed essere una collezione di ciò che tu ami”. Nate Berkus (interior designer)

Articoli correlati
GuidaExpo è una iniziativa privata.
Se ti piace il nostro lavoro,
contribuisci con una donazione libera.